Singularity: un gioco che poteva essere vintage invece è vecchio

Circa una decina di giorni fa, dopo aver letto qualche recensione, e nella terribile astinenza da FPS che mi attanagliava, ho fatto la scelta di acquistare Singularity, Bioshock-like sparatutto di Raven, pubblicato da Activision.

Premetto che credo di essere uno dei fan più sfegatati del tema “viaggio nel tempo” e quindi da Ritorno al Futuro in poi, qualsiasi cazzata abbia a che fare con paradossi temporali, viaggi tra epoche diverse e deviazioni  del continuum quadridimensionale mi ha sempre affascinato.

Detto questo ho iniziato Singularity senza aspettarmi troppo. Qualche immagine l’avevo vista e l’ormai onnipresente e vetusto Unreal Engine 3 non lasciava speranze ad un’estetica grafica superiore alla sufficienza.
Il gioco invece mi ha preso parecchio, da subito. Certo è un titolo derivativo da far spavento: trama sicuramente non sconvolgente, atmosfera presa a piene mani da Bioshock, personaggi “ispirati” ad Half life 2, ma il tutto mi è sembrato funzionare egregiamente, almeno per la prima oretta e mezza.

In questo lasso di tempo Singularity funziona come un FPS “vintage” con la ricomparsa dei medikit (scudo rigenerante addio), con una difficoltà decisamente sopra la media attuale, e con nemici che ti attaccano a “muso duro” a ondate Doom Style. E mi sono sentito un po’ a casa, perchè erano 10 anni o forse più che non mi ritrovato a sparacchiare con un gameplay così. Il problema però c’è e nasce quando si incontrano per la prima volta la copia spudorata dei Flood di Halo. Sì,  perchè se Raven ha scelto di plagiare le parti migliori di diversi giochi, non si capisce perchè da Halo hanno deciso di prendere la schifezza più schifosa, i terribili parassiti esplosivi che più di una volta mi hanno fatto pensare di abbandonare il franchise di Microsoft.

E cosa capita? Capita che un gioco difficilotto diventa in un lampo frusrtrante, capita che il sistema di checkpoint che fino a quel momento ti è sembrato un filo disorganizzato ti fa tirare le madonne perchè riprendi sempre 5 minuti prima del punto dove sei già crepato 20 volte. Capita che torni in negozio e baratti Singularity per Dragon Age Origins. Almeno lì i Flood non ci sono. Cazzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: