Caro Presidente della Repubblica, ma dov’eri?

Nonostante questo sia un blog di vaccate, ogni tanto mi viene da affrontare argomenti un po’ più seri, questa è la prima volta che concretizzo questo prurito.

Oggi il capo dello stato Giorgio Napolitano, nell’occasione della commemorazione  del massacro di via D’Amelio, dove morì il giudice Borsellino, ha invitato le istituzioni a fare piena luce sulle stragi di quegli anni, perchè è ormai chiaro che non ci fu solo la mafia dietro quegli attentati. (Applausi)

Andando indietro di poco più di venti giorni, sempre il Presidente della Repubblica, nel trentennale della commemorazione della strage di Ustica aveva recitato un copione simile, dove si rammaricava che anni e anni di processi non abbiano svelato il fitto mistero su quella tragica notte.

Io concordo su tutto eh, sia chiaro. Il problema qui è che chi parla è parte integrante del meccanismo-politica da un dozziliardo di anni. Possibile che si sia dovuti arrivare nel 2010 per rendersi conto di queste cose? E dichiarazioni del genere serviranno a qualcosa, o sono solo le solite frasi di circostanza e nulla succederà?

Temo di saperlo. E il due agosto ci sarà il trentennale della strage di Bologna: prevedo il futuro, qualcuno dirà che le istituzioni devono trovare i mandanti della strage per chiarire una volta per tutte se era solo terrorismo o no.

Tristezza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: