5 motivi (futili) per cui preferisco Android ad iOS

Durante queste ultime vacanze estive mi è capitato di intraprendere una breve discussione su quale fosse meglio tra i due sistemi operativi mobili oggigiorno più in voga: Android e iOS.

Personalmente non so realmente quale dei due sia il migliore, ma, avendoli usati entrambi, so quale preferisco: Android.
E questi sono 5 motivi (futili) per cui per me vince l’OS di google:

1) Migliore esperienza internet

Con la distribuzione della versione 2.2 di Android, aka FroYo, sono state introdotte numerose milgiorie e fix relative al browser di sistema e più in generale all’intera esperienza di navigazione.
Gli aspetti che saltano di più agli occhi sono l’incredibile velocità di rendering anche di pagine complesse, la piena compatibilità con Flash 10.1 e una gesitione del multitab paragonabile ormai ad un PC vero e proprio.

A questo si aggiungono quegli aspetti che Apple ha sempre evitato di inserire in iOS, cose banali eh, come la possiblità di scaricare un file da un sito, o di cercare una parola in una pagina web (mah…).

2) Memoria liberamente esplorabile

L’altro giorno stavo caricando un album sul mio ipod touch e ho notato come la memoria del device fosse stranamente piena. Guardo su iTunes e vedo nel riepilogo di come è organizzata la memoria dell’ipod che ben 2,16 GB sono occupati da “Altro” che iTunes indica con una bella barra arancione. Ecco, non c’è modo di sapere ESATTAMENTE di cosa si tratti. Posso pensare che ci siano dei PDF che ho scaricato con GoodReader (regolarmente acquistato) o dei file che ho caricato sul device tramite connessione wifi, ma non 2gb!.
L’unico modo per liberare tale spazio è riprisitnare tutto.
Android permette, attaccando il telefono al PC, di navigare liberamente tra le cartelle, copiando, incollando etc, qualsiasi file come fosse una normale chiavetta usb.  Lo scaricare un file tramite il browser del cellulare e poi copiarlo sul pc quando si arriva a casa è veramente di una semplicità unica.

3) Scena freeware

L’AppStore, inutile negarlo, è stata una vera rivoluzione. Migliaia di applicazioni installabili con un “tap” direttamente dall’iPhone a prezzi ridicoli, o ancora meglio, completamente gratuite. Tutti hanno cercato di imitare lo store di apple ma nessuno ci è ancora riuscito. E allora perchè questo punto?
Beh, prima di tutto l’Android Market ha dalla sua quasi centomila applicazioni (l’app store ne ha 250 mila, ma alla fine quelle belle e utili saranno qualche centinaio), ma ha una scena freeware che iPhone non può avere proprio per la filosofia stessa del sistema apple.
Su AndroidFreeware.org, per esempio, sono disponibili centinaia e centiania di applicazioni completamente gratuite da installare e provare semplicemente copiando il file apk (android package) sulla memoria del telefono e installandolo tramite un file manager.
Per non avere applicazioni “pericolose” che girano sul telefono e sufficiente controllare i post e i commenti di chi le ha già provate.

4) Integrazione tra le applicazioni

Snavigazzando con il mio HTC Desire mi capita di trovare un link interessante. Tengo pigiato il ditone sul link e un secondo dopo mi si presenta una serie di opzioni. Tra queste c’è “Condividi”.
La scelgo e mi ritrovo un  nuova finestra con tutte le applicazioni che ho installato (anche non di google) che riconoscono il link. Quindi con 2 tocchi posso condividere questo url con:
Bluetooth
Facebook (e qualsiasi client alternativo installato)
Friend Stream (l’aggregatore social di HTC)
Gmail
SMS  (e qualsiasi software di gestione sms installato, io ho handcent sms)
Twitter (e qualsiasi client alternativo installato)
Posta non Gmail
Wordpress

Bello no? E questa “integrazione” non si palesa solo nel condividere link, ma nel cercare automaticamente un luogo su maps cliccando un nome di città in una mail , utilizziare la ricerca (vocale e non) cross su tutte le applicazioni installate. Insomma, una gran figata.

5) Sistema completamente personalizzabile

Grazie alla possibilità di installare applicazioni che ne modificano completamente il layout, Android permette di soddisfare anche i palati più fini relativamente alla user inteface del telefono.
I costruttori dei terminali (HTC, Samsung e Sony Ericsonn su tutti) customizzano pesantemente l’interfaccia utente, che a volte può non piacere. Ma al contrario di iPhone, qui basta scaricarsi legalmente 1 MB di applicazione come ADW Launcher et voilà, si ha un nexus one tra le mani! 😀

Alla fine, rileggendo sta pappardella che ho scritto, si nota che la grande differenza tra Android e iOS è che col primo ci fai un po’ il cazzo che vuoi mentre col secondo no. 🙂 e questi aspetti sono ancora più amplificati se parliamo di tablet e non di cellulari

Waiting for Samsung Tab 🙂

Annunci

3 Responses to 5 motivi (futili) per cui preferisco Android ad iOS

  1. Max ha detto:

    Bel post questo. Mi sembra ben mirato. Provo a commentare per punti:

    1) non ho provato FroYo però da qualche parte ho letto commenti negativi sul Flash player che a volte “inchioda” il sistema.

    2) completamente d’accordo, specialmente per i pignoli come me:-)

    3) qui dipende dai punti di vista. Dal quello utente forse a tendere è meglio il modello “open” di Android… però se fossi un App developer mi orienterei su Apple che credo garantisca ancora, secondo me, guadagni più certi.

    4) Non sai quanto ti quoto!

    5) Questa secondo me è un’arma a doppio taglio… avere interfacce utenti diverse potrebbe portare ad una perdita di “identità” di Android cosa che invece, visto il successo di Apple, è fortemente apprezzato dagli utenti che, come un gregge, tendono sempre a seguire la moda 🙂

    bye, bye, Max

  2. Alcares ha detto:

    Difficile darti torto, tranne su un punto: nessuno dei motivi da te descritti è per me davvero FUTILE 🙂

    Sulla 3), direi che se i commenti di chi le ha provate sono alla stregua di quelle in AppStore in cui si danno 5 stelle ad app che crashano all’apertura o si leggono commenti da rincoglioniti tipo:
    App CreditoTIM – Commento di TontoDiMamma “Che skifo di app! Nn funzia per clienti Vodafone!”

    beh, i commenti lasciano il tempo che trovano 😀

  3. dave182 ha detto:

    Verissimo, bisogna ponderare anche i commenti. Il pericolo però che hai in siti freeware è che l’applicazione più che funzionare male rischi che sia realmente fraudolenta (furto di dati per esempio…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: