5 film di cui ho invidiato il protagonista tantissssimo

Quando vedo un film che mi piace solitamente tendo ad immedesimarmi molto nella storia e nei protagonisti. Per esempio uscendo dal cinema dopo aver visto Spiderman il primo istinto è stato guardare il cielo, o dopo Mission: Impossible davo occhiatacce a tutti immaginandomeli come spie di chissà quale paese nemico. Evito di raccontavi gli stati d’animo dopo Seven e The Ring. Ma vabbè, andiamo avanti.

Data questa mia improbabile tendenza ad immedesimarmi nei personaggi dei film che apprezzo, eccone 5 per cui avrei venduto mezza famgilia per essere al loro posto. Partiam!

Jim Dodge in
Tutto può accadere (1991)
Titolo originale: Career Opportunities

Molti probabilmente non avranno mai visto questo pezzo di anni ’80 finito per qualche motivo agli inizi dei ’90, ma qui siamo davanti ad un sogno diventato realtà: rimanere bloccati tutta una notte in un centro commerciale con una super topona come Jennifer Connely (qui giuovine fanciulla ancora bella paciarotta)

Qui non più paciarotta e con qualche anno in più ma bella bella bella

Non fatemici pensare và, che poi il film era pure carino. E la Connelly è da amore vero, quello che ti strappi il cuore e glielo regali con il sangue che cola.

Sam Witwicky in
Transformers (2007)

Parliamoci chiaro: a me il primo Transformers è piaciuto, non poco (per altro a me Bay non fa così schifo, The Rock lo considero una gran figata di film). Detto questo vedermi al cinema dei robottoni alti come palazzi che sembrano veri mi ha fatto voler tantissimo essere quel tizio lì, quello che ha fatto anche l’Indiana Jones che non esiste.
Certamente, il fatto che abbia a che fare non solo con Commander (Optimus Prime mi fa tanto tablet) e Co. ma anche con una super giga Megan Fox (ah come ripara le macchine lei…) è un particolare da tenere da conto.

Questa no amore vero, ma tutto il resto tanto.

David J. Lightman in
War Games – Giochi di Guerra (1983)
Titolo originale: WarGames

Ehhh qui arriviamo al nerd che è in me. In un periodo in cui vivevo per il Commodore 64, vedere che da casa propria si poteva scatenare una guerra termonucleare globale giocando con il computer, era roba da sorriso a 123 denti e gioia ognidove. Scoprire cos’era un modem, sapere che esisteva un modo per connettersi ad altri computer, un complotto complottissimo per nascondere la verità, il NORAD!!! Cioè chi non si è immaginato dentro il Norad con tutti quei megaschermi? E poi questa cosa del ragazzino contro tutto e tutti, che scappa dalla saletta, e la fanciullina che è una con due palle così. Bello bello.

Vabè, no Megan e no Jennifer ma tutto sommato poi ha fatto Corto Circuito (il film)

Alex Rogan in
Giochi Stellari (1984)
Titolo originale: The Last Starfighter

“Congratulazioni star fighter sei stato reclutato dalla lega stellare per difendere la frontiera contro Xur e l’armata di Kodan”.
Eccheccachio, ho passato decenni a giocare con i videogiochi e mai uno straccio di alieno che riconoscesse la mia bravura e mi portasse la dove tutte le stelle sbrillucciano un po’. Eh sì, perchè qui il nostro eroe da me invidiato sì aveva la ragazza caruccia, ma l’aspetto importante era che diventava un Luke Skywarker grazie al videogioco del bar (che poi bar non era perchè si trattava di villaggio su case mobili che solo gli americani possono avere).
O magari non ero bravo abbastanza. Per altro era uno dei primi film insieme a Tron a usare in maniera massiccia la computer grafica, che faceva un po’ “meh” ma a per piaceva tanterrimo.

Figata c'ho il fidanzato eroe spaziale e non ho un tizio peloso alto 3 metri come terzo incomodo

La fidanzella, moooolto anni ’80, credo sia poi finita a fare film brutti o roba tipo Sentieri.

Marty McFly in
Ritorno al Futuro (1985.. ma va?)
Titolo originale: Back to the Future

E tanto Marty McFly rimane il personaggio cinematografico che ho invidiato (e invidio tutt’ora) di più. Sì, è (probabilmente) il mio film preferito e sì lo so quasi a memoria. E tutto invidiavo a Marty di quel film: avere uno scienziato pazzo per amico, un esperimento nel cuore della notte, la fuga rocambolesca dai libici, l’arrivare in un tempo bellissimo ed affascinante sino alla schitarrata alla festa della scuola. Sì, tra questi 5 quello che vorrei essere con più forza è McFly. E la cosa che mi piacerebbe moltissimo è tornare nel tempo presente e vedere tutti i cambiamenti, anche banali, che avrei causato con le mie scorribande (ah il pino solitario…)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: