Il Cavaliere Oscuro, Gameloft e avete anche un po’ rotto eh.

E’ il momento (in Italia) de “Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno”. Dopo qualsiasi paese sulla faccia della terra arriva anche da noi l’ultimo capitolo della trilogia dedicata all’uomo pipistrello firmata da Chris Nolan.

Ma non siamo qui a scrivere del film che hai anche visto e ti è pure piaciuto ma ci sarà tempo.
L’unico gioco “ufficiale” del film pare essere il titolo omonimo di Gameloft uscito già da qualche giorno per piattaforme iOS e Android.

Se uno dovesse comprare un gioco leggendo i commenti degli utenti, questo titolo dovrebbe essere acquistato ad occhi chiusi: “altro che PSVita!”, “neanche sull’Xbox c’è una grafica così”, e “uguale ad Arkham City!”, sono alcuni pacati commenti di persone che (forse) hanno giocato il titolo in questione.

Ecco, a chi si droga pesantemente non dovrebbe essere permesso di avere un computer sottomano (anche di guidare eh, ma non è questo il topic).

TDNR (acronimo che troviamo una volta installato il gioco) è un titolo che prova a scimmiottare la serie Arkham, ma è lontano anni luce dalla qualità e varietà di un titolo del genere. Le missioni sono monotone, alcune urende, altre solo passabili.
Il sistema di combattimento, mutuato ovviamente dai titoli di Rocksteady,  è impreciso, confusionario e assoltuamente non soddisfacente, andando a dare ancora di più quel retrogusto di “eh vabbè cazzo volevate, mica siamo bravi come quegli altri.”

Addiruttura il voler essere l’Arkham City dei poveri è presente anche in piccolezze come Batman che si porta una mano all’orecchio quando ci sono i suoi compari a parlargli, o la possibilità di usare il rampino semplicemente pigiano dun tasto (virtuale) quando la conformazione della città lo permette.

Costa 5,49€ e sinceramente, per la prima volta da quando Gameloft sforna cloni di giochi famosi, posso dire che hanno fatto un pessimo lavoro non tanto perchè il gioco è mediocre (e sono gentile), ma perchè per la prima volta che hanno una licenza forte la sprecano miseramente.

Se proprio si vuole ripercorrere le vicende del film (messe pure male), è meglio attendere uno sconto a 79 centesimi, ci si sente meno in colpa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: