Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno. 30 euro sul Frecciarossa, grazie.

E alla fine il buon Christopher Nolan ha portato a compimento “l’epica saga” [cit.] che vede protagonista Christian Bale nei panni dell’uomo pipistrello.

Come l’ha conclusa? Con una figata mondiale come il secondo episodio, o come una puttanata colossale come un qualsiasi Batman girato da Joel Schumacher?

Considerando che NESSUN FILM è più brutto dei Batman girati da Schumacher (a parte Spawn,ok) Nolan aveva partita facile sotto questo punto di vista, ma purtroppo per lui, diciamolo, a mio modesto parere questo Dark Knight Rises (il cui titolo inglese è un filino più parlante relativamente alle vicende che accadono) non è certamente un capolavoro.

E perchè non è un capolavoro? Semplicemente perchè non si capisce una mazza. Oddio, ho esagerato, si capisce eh, ma certi eventi, anche certi personaggi (pure di primo piano) non ti vengono spiegati. Come ha fatto quello a tornare lì? E quella perchè si concia così? E quello là come ha ha fatto ad uscire da lì?

Perchè sì, direbbe un bambino. Discorso chiuso.

Però in 2 ore e 40 di film magari uno potrebbe aspettarsi che punti cardine della trama non siano lasciati cadere ad muzzum perché non c’era tempo o perché non erano importanti. Porca trota.

E ci rimani male eh perchè passi del tempo a rimuginare su perché cacchio quello là è riuscito a tornare indietro invece di stare attento a cosa capita sullo schermo.

Vabè, dopo questo sfogo sul lato brutto del film, c’è da dire che comunque è uno spettacolo veramente ben confezionato, ottimi interpreti (Tom Hardy è bravissimo nonostante la maschera e anche Bale non se la cava male), grandiosa fotografia, colonna sonora al di sopra anche dei lavori precedenti di Zimmer. Ovviamente non sto a parlare di Caine e Oldman che diranno quattro cose in croce ma grazie di esistere.

Deluso? No, direi no. Sinceramente sono un fan così sfegatato del secondo che sapevo che un lavoro superiore non poteva arrivare (o io non l’avrei riconosciuto come tale 🙂 ) e quindi avevo delle aspettative non stratosferiche. Poteva essere più bello sì, più coerente e più sensato, ma anche così è un ottimo film di intrattenimento, più “supereroistico” del precedente (sempre nel mondo realistico di Nolan) e comunque da vedere.

Ah, il finale mi è piaciuto tantissimo. Davvero.

PS: La dimostrazione di quanto sia stato curato The Dark Knight rispetto a questo Rises si può anche capire cercando in rete immagini relative ai due film: il primo può sfoggiare una serie di locandine o poster con Dent, Batman e Joker che il secondo si sogna la notte. Ma ripeto, non si può fare centro due volte di fila.

PPS: Al contrario di altri non ho apprezzato molto Catwoman come personaggio (forse proprio per i problemi di “spiegazione” di cui sopra) ma ho apprezzato molto la Hathaway in tutina aderente che monta la moto. Monta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: