iPhone 5, processore A6 e un miliardo di risate.

Come anche i cadaveri nei cimiteri sanno, ieri è stato presentato l’iPhone 5 (che per grazia di Dio non è stato chiamato “Il Nuovo iPhone”), con più processore, più schermo, pixel più più.

Come l’anno scorso, la maggior parte dei commenti degli utenti di forum di mezzo mondo si può riassumere con “è una merda”, ma ben sappiamo che il 28 di settembre, nonostante il probabile prezzo esorbitante superiore ai 700 euro della versione base, sarà nelle tasche di centinaia di migliaia di italiani che parlano sempre di crisi.

Vabè, ma non era questo quello di cui volevo parlare. Non era neanche dell’iPhone in se che volevo discorrere, ma del fatto che il suo nuovo processore, quello semplicemente definito A6, è, come sempre, made in Samsung.
Ora, stiamo parlando del fornitore del cuore del device che ha permesso ad Apple di essere l’azienda più ricca del pianeta. Stiamo parlando di quella Samsung che nei suoi spot percula la gente in fila agli Apple Store. La stessa Samsung che è stata accusata di copiare spudoratamente il design dei prodotti della mela.

Ma non è che forse forse tutta sta pantomima di brevetti, multe, camion con monetine, è (in gran parte) un modo per mantenere il focus mediatico su queste due aziende (palesemente d’accordo), togliendo così il palcoscenico a competitor come HTC, Nokia e Microsoft?

Chissà.

Comunque Real Racing 3 è mostruoso, ma a me piace l’iPod Touch, l’iPhone proprio no.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: