Kinect, solo se lo vuoi tu.

1984-Big-Brother“Buongiorno” esordisce il manager Microsoft accogliendo i suoi ospiti nella sala d’aspetto vicino alla reception.

“Sono Tim Simpson, responsabile dello sviluppo dell’infrastruttura di Xbox One”. Porge la mano amichevolmente ai due uomini di fornte a lui, nei loro impeccabili completi scuri, che  sorridono e a turno la strigono con insospettabile energia.

“Buongiorno, io sono Roger Bauer  e lui è il mio collega Jack Thornhill, lavoriamo per un dipartimento del governo che è molto interessato nella vostra tecnologia” dice sorridendo Bauer mentre guarda negli occhi Simpson con la calma di chi sa di avere un paio di assi nella manica.

Guardando il biglietto da visita che Thornhill gli porge,  Simpson inizia a capire come mai in una giornata così piena queste persone erano riscite a farsi largo nella sua agenda.

“Ah ok ok”, balbetta quasi Simpson “accomdodiamoci nel mio ufficio”.

Dopo qualche minuto i tre sono in un accogliente ufficio molto ben organizzato.

“Vede Tim”, riprende Bauer con quel tono calmo e distaccato “saremmo molto interessati a capire come funziona il sistema di cui sta parlando un po’ tutta internet”.

“Quale?” dice Simpson scorrendo a mente tutte le tecnologie su cui sta lavorando in quel momento.

“La telecamenra del nuovo Xbox” risponde Bauer, “ci interessa molto”

Simpson inizia a capire “Ah, forse credo che ci sia stato un fraintendimento, io non faccio parte dell’ufficio legale io…”

L’altro uomo, Thornhill, che fino ad ora è stato in silenzio lo interrompe bruscamente “Lo sappiamo Tim, e non abbiamo sbagliato dipartimento.”

Bauer attende che il collega abbia finito di parlare e riprende “Le chiediamo solo un piccolo, piccolissimo favore. Quando l’utente accetterà le condizioni d’uso, la telecamera..”

“Il Kinect” lo aiuta Simpson

“..sì il Kinect, dovrà essere sempre in stand by e captare tutto quello che sente e vede”.

“Ma.. ma… in parte è già così, insomma… ” Simpson inizia a sudare, ha capito che la sua vita è ad un bivio, di quelli che portano solo sventure.

“Sì, lo immagino che voi non siate stipidi, altrimenti come si fa a sapere che marca di senape le famiglie usano a cena?”. Bauer accenna una risata che non scompone il suo collega ma fa venire i brividi a Simpson.

“No, noi vorremmo avere accesso al sistema, da remoto”. Bauer non ride più.

“Ma… con il legale… con gli utenti.. la stampa..” Simpson cerca di trovare un appiglio, un qualcosa che lo faccia uscire da quell’improvvisata riunione sulla privacy mondiale indenne, ma non ci riesce.

“Non si preoccupi, lei si occupa dell’infrastruttura, lei è l’uomo giusto. Non creda di essere l’unico a cui stiamo facendo visita.” prova a rissicurarlo Bauer, ma sa benissimo che l’effetto che fa è di terrore totale.

“Bene, mi sembra dalla sua espressione che abbia capito di cosa stiamo parlando. Ci faremo vivi noi, ma era importante chiarirci in modo da non avere problemi successivamente”.

I due si alzano, capiscono che il loro interlocutore non è nello stato d’animo di stringere mani. Dopo un sorriso di circostanza Thornhill si congeda dicendo “Non si preoccupi, sappiamo dov’è l’uscita. Ah, comunque Kinect non è un gran nome eh, noi l’avremmo chiamato Prism”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: