Xbox One. Il dramma umano di una ritrattazione imbarazzante.

microsoft-xbox-oneChi segue un minimo il mondo dei videogiochi saprà che ieri Microsoft ha deciso uno storico dietrofront. Niente DRM da grande fratello, nessun obbligo di connettere la console almeno una volta al giorno alla rete, totale libertà di scambiare i giochi e venderli, nessun blocco regionale.

Molti hanno apprezzato questa (forte) scelta di rimangiarsi tutte le novità annunciate sino ad oggi, altri meno. Ma credo pocchissimi hanno cercato di capire il dramma che in questi giorni deve essere andato in scena a Redmond e in chissà quante altre parti del mondo.

Xbox One è un progetto enorme, che si porta dietro anni di sviluppo, centinaia di persone, contratti con società esterne, contratti di marketing e mille altre cose. Nella mia carriera ho preso parte a progetti lunghi e strategici (non in campo videoludico ovviamente) e prendere una decisione simile a 5 mesi dal lancio deve essere stato un bagno di sangue.

Probabilmente in questi giorni i project e pogram manager del progetto One avranno monitorato la situazione ora per ora, pressati con angoscia dal marketing. Sicuramente la possibilità di disattivare tutti i DRM era una alternativa già pronta, magari non perfetta, ma è una di quelle alternative che solitamente in progetti del genere hai ma preghi tutti i santi in paradiso di non dover mai veramente prendere in considerazione.

Qui è successo. Mi figuro riunioni fiume, a ore atroci del giorno e della notte, per capire se è veramente possibile modificare in maniera così radicale la situazione. Perchè se devi comunicarlo al mondo devi essere sicuro di quello che dici. Basta sbagli, basta errori.

Mi immagino conference call con i fornitori in altri continenti, 16-18 ore al giorno di riunioni, con i capi,  con Don Mattrick, con Ballmer, probabilmente anche con Gates.

Immaginate cosa vuol dire fare un meeting in 10 persone o di più  dove devi dire al capo e  all’ex-capo e creatore di Microsoft una cosa del genere. Vuol dire non dormire più.

Vuol dire nel migliore dei casi andare a lavorare insieme ai cessi, non a pulirli. E mi immagino urla, probabilmente di chi era ed è ancora convinto che tutti i DRM sarebbero stati a medio termine una figata per l’industria tutta, e urla di chi no, che è giusto così che sennò se la compravano in due l’Xbox One.

Tremendo. Meno male che non sono quello che è dovuto andare da Ballmer a spiegargli che i preorder stavano 100 a 1.

Annunci

2 Responses to Xbox One. Il dramma umano di una ritrattazione imbarazzante.

  1. Fifa 14 gratuit pc ha detto:

    I’m not that much of a internet reader to be honest
    but your sites really nice, keep it up! I’ll
    go ahead and bookmark your website to come back later.
    All the best

  2. Coroplast signs ha detto:

    WOW just what I was searching for. Came here by searching for
    Business cards

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: