Marketing, questo sconosciuto: il delirio di cartelli per capire il WiiU

WiiUSabato pomeriggio ero con la famiglia in un centro commerciale e il pupo, vista una gigantografia di Super Mario, si è avvicinato a grandi passi verso il totem del WiiU dove era giocabile, guardatè, New Super Mario Bros WiiU.

A parte notare come il pupo si trovasse meglio nel guardare lo schermetto del pad che non il gigatelevisore di fronte al suo naso, la cosa che mi ha colpito di più è stata un cartello che sembrava più un diagramma di flusso che un qualcosa che uno si immagina di trovare in un negozio di elettronica qualsiasi. Era la spiegazione, praticamente una matrice di funzionalità incrociata per tipologia di console, di quali funzioni abbiano o non abbiano le varie console casalinghe di Nintendo, Wii, WiiU e Wii Mini. Ho ovviamente fatto la foto.

In quel momento, se ce ne fosse stato ancora bisogno, ho avuto l’ennesima rivelazione: maporcavaccazzatroia, ma vi sembra normale, amici del marketing Nintendo, che uno debba leggersi, E CAPIRE, una roba che neanche nelle slide che vedo al lavoro avrebbe senso?

Ma vi sembra normale che un oggetto fatto per un target che è mille anni luce lontano da una complessità simile debba essere spiegato in questo modo? Per altro hanno infarcito “il pannello” con informazioni che al cliente medio (ma pure a me) non possono fregare una mazza, anzi confondono: n° di porte USB, quantità di RAM (non di memoria di storage eh), tipologia dello store virtuale (eShop o Canale Wii Shop), la possibilità di giocare “senza l’utilizzo della TV” (ovvio che si puà fare solo col WiiU), etc…

Nintendo è preoccupata perchè le vendite del WiiU sono disastrose, ma è un miracolo che ci siano delle vendite, porca miseria! Ma neanche Sony con il drammatico lancio di PS3 era arrivata così in basso (e lì il marketing c’entrava pure poco). Man non potevate per altro chiamarlo Wii 2? O cambiargli proprio nome o almeno forma?

Il bello è che Nintendo aveva fatto sta cazzata già col 3DS, che all’inizio molti non capivano che cosa fosse realmente, e immaginavano fosse un DS con l’effetto 3D (d’altronde l’essere umano, anche se raramente, utilizza la logica). Nonostante questo sono riusciti a fare pure di peggio: creare una console che ancora oggi, dopo 9 mesi dal suo lancio, cconfonde motruosamente l’acquirente, che per altro vede lì vicino il Wii Mini e immagina che sia quella la nuova console da casa perchè E’ DIVERSA, ha una forma nuova e ha colori del tutto diversi dal Wii standard.

Amici di Nintendo, ammetto che non so come riuscirete a venirne fuori, probabilmente vendendo tanti 3DS, ma avete fatto veramente una cazzata infinita (e il dramma è che state perseverando).

Non c’entra una mazza ma ho voglia di scriverlo: hanno fatto gli Skylanders pure per il 3DS. Activision i soldi li sa fare sul serio, pochicazzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: