Lightning Bolt e il triste momento in cui capisci che qualcosa si è rotto.

Pearl_Jam_Lightning_BoltUna volta li adoravi. Nel 1996 e nel 2000 hai quasi pianto vedendoli dal vivo. Anzi nel ’96 tolgo in quasi che c’avevo i lacrimoni di quelli grossi.
Nel 2006, l’ultima volta che ho ascoltato live Vedder e compagni non è stato assolutamente memorabile, non brutto, ma neanche sto evento che speravi. Complice sì il fatto che in quella data hanno avuto la geniale idea di suonare TUTTO il nuovo album (di allora) che proprio un gioiello non era ecco, ma già capivi dentro di te che il fuoco era passato. L’amore, la vita, le urla che ti uscivano ad Assago nel ’96 erano solo un lontano ricordo.

E si arriva ad oggi, a questo Lightning Bolt che dentro di te speravi fortissimo che fosse una figata spaziale, una roba di quelle che ti fanno guardare di nuovo il cielo e notare le stelle, non il nero dello spazio. Ma no, non è la figata che speravi, non è neanche un album decente. L’hai trovato noioso, estremamente prevedibile, quasi un compitino fatto per tirar fuori qualcosa di nuovo per forza.

Ma cosa si è rotto veramente? I Pearl Jam che non sono più in grado di emozionarmi come una volta o io che mi sono fermato a Given to Fly? Credo entrambe le cose. Io sicuramente sono cambiato, invecchiato e diventato più impermeabile a certe cose. Molti dei pezzi passati dei PJ li associo a momenti della vita spettacolari, bellissimi, stampati a fuoco nella mia memoria, e lì rimarranno, sempre nel mio cuore. Dall’altra parte mi sembra abbastanza palese che la vena compositiva della band si sia affievolita se non drammaticamente spenta. Insomma, è come una relazione, alla fine se le cose non funzionano è colpa un po’ di tutti e due.

Mi spiace eh, mi spiace ascoltare Sirens e non provare nulla. Mi spiace trovare Pendulum noiosissima. Mi spiace perché mi sembra quasi che un pezzo di me se ne sia andato via, col passare degli anni, per sempre. Però è anche vero che mi emoziono ancora con I Got Shit o con Do The Evolution, il che mi fa sperare che un po’ di umanità mi sia rimasta appiccicata addosso.

Sono invecchiato? Sicuramente. Infatti di roba nuova nuova non ascolto un granché, ma è anche vero che ultimamente i miei gusti sono virati (preoccupantemente?) verso qualcosa di più duro, chennesò, il disco nuovo dei Carcass è un gran bell’album 🙂

Non c’entra nulla ma consiglio vivamente il disco di cover natalizie dei Bad Religion che è una roba pazzescamente bellissima ed è pure a fin di bene.

Una volta un paio di persone a cui i PJ piacevano tantissimo mi dissero “Vedi di crescere”. Fatto, pure troppo. 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: