L’insostenibile leggerezza della Formula 1 2014.

GutierrezIeri mi sono guardato il GP del Bahrein di Formula 1. Come previsto c’è stata la doppietta Mercedes, ma la gara è stata molto meno prevedibile di quanto si potesse immaginare, nonostante l’agghiacciante suono che esce da questi motori ibridi.

Seppur gli spettatori si siano dovuti sucare 39 giri abbastanza anonimi, al 40° è successo il fattaccio che ha permesso l’intervento della Safety Car: Maldonado ha deciso che Gutierrez gli stava tremendamente sul cazzo e ha tentato di ammazzarlo. Ok, non è vero, ma insomma a vedere l’incidente uno due domande se le fa. Praticamente Maldonado, uscito dalla pit lane, è arrivato lunghissimo alla prima staccata e ha sollevato da terra la fiancata della Sauber di Gutierrez che si è fatto due bei 360 piombando pesantemente per terra.

Ora, questo incidente, anzi, quello che è successo subito dopo, fa capire lo stato di dissesto mentale e organizzativo in cui si trova la Formula 1 odierna.

Cosa numero A: ci sono voluti più di due minuti (a me è sembrato un’eternità), prima che qualche rimbambito dei commissari di gara decidesse di avvicinarsi all’auto incidentata. Senza sapere cosa era successo (le immagini sono arrivate poco dopo) era chiaro da come (non) si muoveva dentro l’abitacolo, che il pilota aveva preso una bella botta. Quando, dopo diversi secondi il casco ha iniziato a muoversi con fare corretto e le mani hanno staccato il volante, si è capito che la situazione era sotto controllo, ma se si era fatto male? Perso conoscenza?

Per altro era la curva alla fine del rettilineo dei box, quindi uno dei punti più “incidentabili” del circuito, possibile che ci siano commissari così incapaci? In un circuito europeo probabilmente in 5-10 secondi l’auto sarebbe già stata attorniata dai soccorritori.

Cosa numero B: Maldonado ha fatto una cazzata enorme. Complici le regole 2014, che vogliono i musi molto bassi, è stato uno scherzo far diventare il muso della Lotus una rampa per il povero Gutierrez, ma Maldonado la cazzata l’ha fatta e poteva finire malissimo. E che punizione gli danno i commissari? 10 secondi di Stop and Go e 5 posizioni di penalizzazione in griglia il prossimo GP. Sì ok gli hanno tolto tre punti dalla superlicenza, ma alla fine nel GP di ieri i 10 secondi non gli hanno cambiato nulla e le 5 posizioni sono veramente poche per aver rischiato di ammazzare un collega.

Ricordo che Ricciardo, Red Bull, per un problema regolamentare di flusso di benzina in Australia è stato squalificato (era arrivato secondo) e per un errore fatto dal suo team im Malesia (gli hanno avvitato male uno pneumatico) è stato penalizzato di 10 posizioni sulla griglia del Bahrein. DIECI POSIZIONI.

Questo sta a significare che un flusso di benzina e uno errore ai box sono più gravi di ammazzare una persona, nella F1 di oggi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: