Videogiochi di calcio, dieci pietre miliari. Capitolo 3: Exciting Soccer

Exciting_SoccerIl primo gioco di calcio di cui abbia memoria di aver giocato un botto di tempo è stato sicuramente Exciting Soccer. Sarà che nella mia zona c’era un baruccio che mi coccolava con cabinati sempre aggiornatissimi (ne aveva uno solo, ma con un turnover di figate totali), sarà che non passavo ancora i pomeriggi attaccato ad Intenational Soccer (non superstar eh), sarà per la musichetta da ascensore che accompagnava le gesta dei calciatori (una versione 8-bit di Tequila), ma quel gioco per me era ed è un capolavoro.

Se non ricordo male era anche uno dei primi titoli che aveva la sintesi vocale che annunciava i momenti topici della partita: “Kick off!”, “Trow in!” parole che venivano dette con un’enfasi come se fossero le cose più importanti del mondo, sempre ovviamente con la sintesi vocale del 1983, parole percepibili su un sottofondo di rumore bianco.

Exciting Soccer era uno di quei giochi con vista “verticale” dove purtroppo le limitazioni dell’epoca non permettevano di avere 11 giocatori in campo, difatti se non ricordo male erano 6 o 7. Però il sistema di controllo dava la possiblità di indirizzare con molta precisione i passaggi ai compagni (cosa non del tutto scontata) e tramite un ingegnoso metodo di tiro, il giocatore poteva scagliare la sfera  in porta con assoluta precisione. L’ingegnoso metodo era una freccia che era comandata dal giocatore col joystick, freccia che indicava dove il tiro sarebbe finito. La difficoltà era che il giocatore controllava contemporaneamente con gli stessi movimenti del joystick sia l’attaccante che la freccia, quindi doveva riuscire a posizoinare il giocatore in un buon punto per non avere avversari davanti, e anche puntare la freccia in un punto della porta non presidiata dal portiere. Quando la palla si insaccava era un’emozione vera.

Altra chicca erano i rigori. A fine partita, se si pareggiava, c’era una breve sessione di rigori, dove per segnare si utilizzava sempre la freccia di cui sopra, ma in questo caso non veniva controllata dal giocatore, ma la freccia si muoveva velocissima lungo la linea di porta e bisognava azzeccare il momento giusto.

Secondo me un vero e proprio capolavoro dell’epoca e un gioco che vale la pena far partire una volta sul MAME anche solo per sentire la musichina 😀

Tutti i post sui Videogiochi di Calcio: 10 Pietre Miliari li trovate cliccando qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: